informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 7 libri da leggere in un week end

Commenti disabilitati su I 7 libri da leggere in un week end Studiare a Udine

Se ami la lettura ma gli impegni quotidiani non ti lasciano abbastanza tempo per affrontare i cosiddetti ‘romanzi mattoni’ allora dovresti fermarti qualche minuto su questa pagina nella quale abbiamo raccolto 7 libri da leggere in un week end.

Non necessariamente una trama diventa avvincente quando viene sviluppata in centinaia e centinaia di pagine; anche un romanzo breve è in grado di regalare forti emozioni al lettore.

Racconti brevi: 7 titoli da leggere velocemente

I cosiddetti ‘racconti brevi’ hanno caratteristiche peculiari per cui è praticamente impossibile lasciarli a metà.

Poche pagine, generalmente meno di 200, una trama avvicente e tanti spunti di riflessione sono gli ingredienti principali che contraddistinguono un romanzo breve.

Di seguito l’università telematica Niccolò Cusano di Udine ha raccolto 7 titoli che meritano di essere letti almeno una volta nella vita. Libri che possono essere letti in un week end.

Scopriamoli insieme.

1 – La fattoria degli animali (George Orwell)

Apriamo il nostro elenco di libri da leggere in un week end con un grande classico ‘La fattoria degli animali’, l’opera più conosciuta di George Orwell.

Inserito nella maggior parte dei programmi scolastici, il romanzo di letteratura inglese viene studiato per l’acuta satira con la quale l’autore analizza i regimi totalitaristi.
Apparentemente il romanzo mostra tratti fiabeschi, in realtà Orwell intende offrire al lettore una visione alternativa del Comunismo.

La trama racconta della ribellione messa in atto dagli animali di una fattoria nei confronti degli umani, e dei relativi soprusi.

Viene quindi fondato un ordine basato sull’uguaglianza, in poco tempo sovvertito dai maiali che si impongono con prepotenza sugli altri animali.

2 – La metamorfosi (Franz Kafka)

In un elenco dedicato ai migliori romanzi brevi non può mancare ‘La metamorfosi’, opera magistrale dello scrittore boemo Franz Kafka.

Sospesa a metà tra una realtà concreta e una grottesca assuridutà l’opera affronta tematiche delicate come l’alienazione dell’uomo e l’isolamento a cui è destinato chi dalla società è considerato ‘diverso’.

Il capolavoro letterario kafkiano si focalizza sulle difficoltà dell’uomo contemporaneo, il quale vive in una perenne condizione di contraddizione: da un lato l’oppressione e la repressione provocata dai rigidi schemi sociali, che puntualmente non riesce a sovvertire, e dall’altro il forte desiderio di ribellione, che rimane semplicemente un desiderio.

Il concetto appena espresso viene reso attraverso la metamorfosi del protagonista.

Gregor Samsa, al risveglio da un sonno tormentato, si ritrova trasformato in un enorme scarafaggio, ma anziché preoccuparsi del singolare avvenimento si dispera per il ritardo che la nuova condizione fisica gli provoca sulla tabella di marcia, che solitamente rispetta alla lettera per arrivare puntuale sul posto di lavoro.

Condannato alla solitudine e al silenzio, Gregor trascorre la vita da insetto tra i tentativi di adattarsi al nuovo stato e la speranza di ritornare un essere umano.

3 – Cronaca di una morte annunciata (Gabriel Garcia Marquez)

Premio Nobel per la Letteratura, Gabriel Garcia Marquez è l’autore di ‘Cronaca di una morte annunciata’, il racconto breve che in poche pagine ricostruisce la storia di un assassinio.

La trama si sviluppa in una sorta di indagine, il cui obiettivo è analizzare le dinamiche della vicenda per portare alla luce la verità.

Ispirata ad un fatto realmente accaduto, la storia racconta di una giovane donna, Angela Vicario, che la prima notte di nozze viene ripudiata dal marito per non essere vergine.

Interrogata dai familiari ella accusa Santiago Nasar, per il quale viene programmata, dai fratelli Vicario, l’unica soluzione possibile per rivendicare l’onore di una verginità rubata: la morte.

A Manure, villaggio caraibico, tutti sanno dell’imminente esecuzione di Santiago, tranne il diretto interessato.

Per una serie di concidenze, equivoci e fatalità nessuno dei personaggi riesce ad evitare il tragico epilogo; nessuno, per una serie di motivazioni più o meno plausibili, riesce a modificare la storia.

4 – Il vecchio e il mare (Ernest Hemingway)

Continuiamo il nostro elenco di libri da leggere velocemente con ‘Il vecchio e il mare’, l’opera più conosciuta e letta di Ernest Hemingway.

Lo scrittore americano racconta la storia di un pescatore che, non più giovanissimo, riesce finalmente a trovare dentro di sé tracce del proprio coraggio.

La trama ruota intorno alla figura di Santiago, un vecchio pescatore che per 84 giorni consecutivi ritorna a casa con le reti vuote.

La sfortuna sembra perseguitarlo ma lui non si arrende.

Convinto che settembre sia il mese giusto per riprendere una pesca feconda, affronta l’85° giorno con uno spirito carico di ottimismo.

Decide quindi di spingersi più a largo del solito, e subito l’intuizione si rivela vincente.

Un grosso marlin abbocca alla sua lenza, ma per quanto abbia ancora l’amo in bocca sembra non essere intenzionato ad arrendersi.

La lotta tra il pesce spada e il pescatore dura tre giorni, al termine dei quali il grosso pesce inizia a dare segni di cedimento.
Santiago conquista finalmente la preda e intraprende il viaggio di ritorno.

Durante il tragitto la barca di Santiago si imbatte negli squali, che pezzo dopo pezzo divorano il pesce nonostante i tentativi di respingere gli attacchi.

Il protagonista torna a casa con quello che ormai rappresenta solo un simbolo della vittoria e con la consapevolezza di aver finalmente sconfitto la maledizione.

5 – Le notti bianche (Fëdor Dostoevskij)

Il romanzo sentimentale ‘Le notti bianche’ scritto da Dostoevskij rientra senza dubbio tra i libri da leggere velocemente.

Il titolo è ripreso dal nome che viene dato al periodo dell’anno in cui in Russia il sole tramonta dopo le 22.00.

Si tratta di un grande classico, apprezzato dai lettori contemporanei per l’attualità del tema trattato, nonostante l’opera sia stata pubblicata nel 1848.

Alienazione, solitudine e incapacità di aprirsi e comunicare con altre persone sono i cardini intorno ai quali ruota la trama.

Il protagonista è un sognatore, che vive la sua vita in una sorta di isolamento volontario, lontano dalla realtà e da qualsiasi rapporto di amicizia.

Durante una passeggiata notturna nella deserta San Pietroburgo, tra una fantasia e l’altra, il giovane incontra una ragazza, Nasten’Ka.v
Tra i due nasce subito una simpatia reciproca, al punto che decidono di rivedersi.

Il sogno di vivere con la ragazza una storia d’amore viene ben presto stroncato dal ritorno di un altro pretendente.

6 – Bartebly lo scrivano (Herman Melville)

La figura dell’impiegato è il leitmotive sul quale si sviluppa ‘Bartebly lo scrivano’, racconto breve di Herman Melville.

Attraverso l’analisi della vita di un impiegato l’autore si interroga sull’essenza della nuova società statunitense e sulle dinamiche che caratterizzano il mondo del lavoro.

Il libro parla di un giovane copista che agli esordi della sua carriera inizia a lavorare in uno studio legale.

Il giovane Bartleby si distingue dai suoi eccentrici colleghi per il suo essere timido e schivo.

Spinto dal desiderio di ribellarsi al proprio ruolo il protagonista decide di sottrarsi ai suoi doveri professionali ripetendo la frase ‘I would prefer not to’ che rimarrà celebre in ambito letterario.

Il rifiuto di accettare ordini determina l’inizio del declino della sua carriera, che porta come conseguenza anche l’annullarsi come uomo, rinchiuso in un ufficio dal quale non intende più uscire.

7 – La guerra dei mondi (Herbert George Wells)

Chiudiamo l’elenco dei libri da leggere in un week end con ‘La guerra dei mondi’, di Herbert George Wells.

Considerato uno dei primi romanzi del genere fantascientifico, il libro fornisce una lente di ingrandimento sulle paure della società nel periodo post-industriale; paure che risultano tutt’oggi attuali.

L’autore, considerato un pioniere dei romanzi di fantascienza, racconta un’invasione aliena alternando filosofia e umorismo.

Wells realizza una sorta di cronaca che descrive l’arrivo dei marziani sulla Terra, esseri super-intelligenti che minacciano di conquistare la terra e distruggere ogni forma di vita.

Credits immagine: DepositPhoto.com/luckybusiness

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali