informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare Ufficiale della Guardia di Finanza? Studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare Ufficiale della Guardia di Finanza? Studi e possibilità Studiare a Udine

Se desideri entrare in uno dei corpi armati italiani ti suggeriamo di fermarti qualche minuto su questa pagina, nell’ambito della quale ti spiegheremo come diventare Ufficiale della Guardia di Finanza.

In questa breve guida, oltre a fornirti una breve panoramica sul Corpo della GF, sulle origini e sulle funzioni che svolge, ti indicheremo l’iter formativo-concorsuale per entrare in Finanza.

Buona lettura!

Storia e funzione dalle GF

I Corpi Armati della Repubblica Italiana hanno compiti istituzionali differenti.
Non tutti conoscono esattamente le differenze e le funzioni che svolgono; molti ignorano ad esempio la differenza tra Polizia e Carabinieri, tra Guardia di Finanza e Arma dei Carabinieri, tra Forze Armate, Corpi di Polizia a ordinamento militare e Corpi di Polizia a ordinamento civile.

Chi ambisce ad entrare nella Guardia di Finanza, al di là di quelli che sono i requisiti e l’iter formativo deve saper orientarsi tra gli step per crescere professionalmente e fare carriera.

Prima però una breve panoramica storica relativamente alla nascita del Corpo Armato.

L’istituzione risale al 1 Ottobre 1774, giorno in cui a Torino Vittorio Amedeo III istituisce la Legione Truppe Leggere, il corpo specializzato nella vigilanza e nella difesa delle frontiere.

Con l’unificazione dell’Italia i vari Corpi di finanza degli Stati Italiani si fondono in un unico Corpo; nel 1862 viene ufficialmente istituito il Corpo delle Guardie Doganali, preposto alla vigilanza doganale e, durante i conflitti mondiali, alla difesa dello Stato.

L’8 aprile del 1881, con la legge n.149, il Corpo assume la denominazione di ‘Corpo della Regia Guardia di Finanza’, i cui compiti sono prevalentemente due: impedire attività illecite quali il contrabbando e qualsiasi altra trasgressione alle leggi della finanza e contribuire alla difesa dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Attualmente le Fiamme Gialle sono un Corpo di Polizia a ordinamento militare che dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Svolge ruoli di polizia economico-finanziaria, di polizia giudiziaria e di polizia doganale; contribuisce inoltre alla difesa militare dello Stato Italiano.

I principali compiti sono sintetizzati nel seguente elenco:

  • Tutela del bilancio pubblico: prevenire e ricercare evasioni e violazioni finanziarie
  • Concorre alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica
  • Esercita funzioni di Polizia Militare in via esclusiva
  • Esercita funzioni di Polizia Giudiziaria Militare (secondo le disposizioni sancite nei codici penali militari)
  • Esegue vigilanza in mare
  • Concorre alla difesa delle frontiere
  • Concorre, in caso di guerra, alle operazioni militari
  • Vigila sull’osservanza delle disposizioni afferenti interessi politico-economici

Il Corpo della GF si suddivide in Contingente Ordinario e Contingente di Mare; esso è costituito a sua volta da ufficiali, sottufficiali e agenti (appuntati e finanzieri).

concorso Finanza

Entrare nella Guardia di Finanza: come diventare Ufficiale

La strada per diventare Ufficiale delle Fiamme Gialle, qualunque sia il ruolo da ricoprire, passa attraverso concorsi pubblici, i cui bandi vengono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

La domanda di partecipazione alla prova deve essere finalizzata sul sito della Guardia di Finanza, all’interno dell’area ‘concorsi online’, entro 30 giorni dal giorno successivo a quello della pubblicazione del bando.

Ogni Concorso in Finanza, a seconda del ruolo che si intende ricoprire, prevede modalità differenti, sia per quanto riguarda i requisiti di ammissione che le prove.
Le categorie di partecipazione sono quattro:  

  1. Ufficiale del Ruolo Normale
  2. Ufficiale del Ruolo Aeronavale
  3. Ufficiale in Ferma Prefissata
  4. Ufficiale SPE Ruolo Tecnico Logistico Amministrativo Ufficiale SPE – Ruolo Speciale

Esistono tuttavia alcuni requisiti comuni, raccolti e sintetizzati nel seguente elenco:

  • Non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione; non essere stati prosciolti da precedente arruolamento nelle Forze Armate e di Polizia.
  • Non essere stati dimessi per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare da accademie e scuole di formazione delle forze Armate o delle Forze di Polizia dello Stato.
  • Non essere imputati, non essere condannati per delitti non colposi, non essere, o essere stati, sottoposti a misure di prevenzione.
  • Possedere le qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria.

Nel corso dei prossimi paragrafi analizzeremo i requisiti specifici previsti per le 4 tipologie di ruoli: ufficiali del ruolo normale e del ruolo aeronavale, ufficiali ferma prefissata, tenenti SPE ruolo tecnico logistico-amministrativo, sottotenenti SPE del ruolo speciale,

Requisiti per il Concorso Ufficiali – ruolo normale e ruolo aeronavale

Per il ruolo normale e il ruolo aeronavale il concorso per ufficiali prevede i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Aver compiuto 17 anni e non aver superato i 22 (per i civili)
    Per chi già ricopre i ruoli di ispettore e sovrintendente della GF il requisito richiede che il partecipante non abbia superato i 28 anni
  • Consenso dei genitori (o tutori) per i minorenni
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado
  • Non aver prestato servizio civile in qualità di obiettori di coscienza

Requisiti per il Concorso Ufficiali in Ferma Prefissata

Il concorso in questione non ha una cadenza fissa in quanto viene bandito in maniera sporadica sulla base di specifiche esigenze della Guardia di Finanza.

I requisiti di partecipazione sono i seguenti:

  • Cittadinanza italiana
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non aver superato i 32 anni
  • Diploma di laurea, laurea specialistica o magistrale o titolo equipollente
  • Non aver prestato servizio civile in qualità di obiettori di coscienza
    Non essere stati riformati durante o dopo la visita di leva
  • Non essere stati dichiarati ‘non idonei all’avanzamento’ (per i militari)
    Chi è stato dichiarato non idoneo può accedere al concorso previo conseguimento di un giudizio di idoneità, ma solo dopo cinque anni dalla dichiarazione di ‘non idoneità’
  • Non essere già in servizio in qualità di ufficiali in ferma prefissata
    Non essere nella posizione di congedo per aver completato la ferma in qualità di ausiliari in ferma prefissata

Requisiti per il Concorso Tenenti SPE – ruolo tecnico logistico amministrativo

Il concorso per Ufficiali SPE (ruolo TLA) viene bandito solitamente a Settembre.

Possono partecipare alle selezioni gli Ufficiali in Ferma Prefissata, i militari del Corpo che ricoprono il ruolo di ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri, i cittadini italiani.

I requisiti di partecipazione per gli Ufficiali in Ferma Prefissata sono:

  • Non aver superato il 34 anni
  • Diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale o titolo equipollente
  • Aver prestato servizio, senza demerito, nel Corpo della Guardia di Finanza per almeno 18 mesi

I requisiti per gli appartenenti ai ruoli di Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri sono:

  • Aver compiuto 33 anni e non aver superato i 42
  • Diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale o titolo equipollente
  • Aver conseguito la qualifica minima ‘superiore alla media’ nell’ultimo biennio
  • Non essere stati dichiarati ‘non idonei all’avanzamento’
    Per chi è stato dichiarato idoneo è possibile partecipare al concorso previo conseguimento di un giudizio di idoneità e dopo almeno cinque anni dalla dichiarazione di ‘non idoneità’

I requisiti per i cittadini italiani sono:

  • Non aver superato i 32 anni
  • Diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale o titolo equipollente
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non aver prestato servizio civile in qualità di obiettori di coscienza

Requisiti per il Concorso di Sottotenenti SPE – ruolo speciale

Il concorso per il ruolo speciale di Sottotenenti SPE è riservato al personale interno (Ufficiali in Ferma Prefissata e personale della GF che ricopre ruoli inferiori).
Il bando viene pubblicato solitamente tra Mmaggio e Giugno

I requisiti per gli Ufficiali in Ferma Prefissata sono:

  • Non aver superato i 34 anni
  • Diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale o titolo equipollente
  • Aver prestato servizio, senza demerito, nel Corpo della Guardia di Finanza per almeno 18 mesi

I requisiti per i Marescialli Aiutanti e per gli Ispettori del Corpo con 7 anni di anzianità sono:

  • Aver compiuto 34 anni e non aver superato i 42
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado che permettono l’iscrizione ai corsi di laurea
  • Non essere stati dichiarati ‘non idonei all’avanzamento’
    Chi è stato dichiarato non idoneo può partecipare al concorso previo conseguimento di un giudizio di idoneità e dopo 5 anni dalla dichiarazione di non idoneità.
  • Aver riportato la qualifica minima ‘superiore alla media’ nell’ultimo biennio

I requisiti per i Militari del Corpo in servizio permanente sono:

  • Aver compiuto 34 anni e non aver superato i 42
  • Diploma di laurea, laurea specialistica, o laurea magistrale o titolo equipollente
  • Non essere stati dichiarati non idonei all’avanzamento
    Chi è stato dichiarato non idoneo può partecipare al concorso previo conseguimento di un giudizio di idoneità e dopo 5 anni dalla dichiarazione di non idoneità.
  • Aver riportato la qualifica minima ‘superiore alla media’ nell’ultimo biennio

Ora sai esattamente come diventare Ufficiale della Guardia di Finanza; non ti resta che verificare i requisiti e tenere d’occhio la Gazzetta per la pubblicazione dei bandi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali